Giugno: un passo nell’estate

Ciao!

Speriamo di trovarti bene e in salute!

Oggi ti presentiamo una variegata vetrina con alcuni dei prodotti scelti da noi e che riteniamo essere degni rappresentanti di questa incredibile stagione!

Sai, il Vivaio in questo periodo ci regala profumi e sorprese incredibili tanto da sorprendere anche noi, che lo frequentiamo quotidianamente!

Qui troverai un piccolo sguardo sul vivaio. Ti invitiamo a venirci a trovare, se ti trovi vicino, altrimenti a visitare il sito che teniamo costantemente aggiornato!

Ti invitiamo a seguirci sui nostri canali social!

Grazie per esserci!

Restiamo uniti!

Il Nocino e la notte di San Giovanni

Nella notte fra il 23 ed il 24 giugno, giorno di San Giovanni, la tradizionale raccolta delle noci per fare il nocino.

Nella notte magica di San Giovanni si pensava che alcune erbe acquistassero poteri particolari.

Nocino modenese: digestivo. Si prepara per San Giovanni a settembre raccogliendo 30 noci con il mallo ancora verde. Servono inoltre 750 gr di zucchero, 2 gr di cannella, 10 gr di chiodi di garofano, 10 chicchi di caffè, la scorza di un limone tagliata a pezzi, 1 litro e ½ di alcool 95° e 400 gr acqua. Si tagliano le noci in quattro parti e le si mettono in una damigiana a bocca larga insieme agli altri ingredienti. Si espone al sole per 50 giorni, agitando spesso. Successivamente si filtra e si imbottiglia. Spesso si lascia in infusione per un anno e si imbottiglia per il successivo San Giovanni.

Secondo nocino: aperitivo. Ingredienti: 30-33 noci già usate per l’infuso del nocino, 2 litri di ottimo vino bianco secco o due litri di vermouth chinato. Al momento di filtrare il nocino, tenete da parte i malli delle noci. Aggiungete il vino bianco e lasciate al sole per un mese. Filtrate ed imbottigliate.

Qui tutto quello che ti serve.

Maggio: la vetrina rifulge di primavera

Che bello ritrovarti!

Con questo articolo vogliamo proporti le novità che potrai trovare al vivaio in questo periodo.

Questo è il momento in cui si ha l’occasione di godere della primavera nel suo momento di grande splendore!

Ti ricordiamo che qui troverai una parte delle novità, non tutte; infatti ti invitiamo a venire a trovarci per godere appieno della bellezza, dei colori e dei profumi che caratterizzano l’atmosfera del Vivaio Menzani.

Se invece ti trovi lontano, speriamo invece che il nostro sito possa essere un buon rappresentante oltre che un esaustivo inventario del nostro vivaio.

Restiamo uniti!

La differenza tra la Mandevilla e la Dipladenia

La Dipladenia e la Mandevilla appartengono alla stesso genere.

Tanti anni fa imparai a conoscere per prima la Mandevilla. La posizionai vicino ad una cancellata del negozio che ogni giorno dovevo aprire e chiudere per proteggere le piante all’interno. Alla sera chiudevo e alla mattina riaprivo. In quel poco tempo la Mandevilla si attaccava alla ringhiera. La cosa incredibile si presentava col caldo. Mentre molte piante andavano in difficoltà la Mandevilla aumentava i fiori e la crescita.

Successivamente è arrivata la Dipladenia nei sui diversi colori bianco rosso e rosa. La moda l’ha lanciata al posto dei Gerani minata della farfallina che ne compromette la bellezza e lo sviluppo.

Questa moda ha nascosto quella che in realtà è una delle più belle rampicanti di sempre, la Mandevilla.

La Dipladenia è una Mandevilla per sanderi https://en.wikipedia.org/wiki/Mandevilla_sanderi ha la foglia lucida e piccola. Portamento cespuglioso e rampicante. Il fiore bianco della Dipladenia corrisponde alla Mandevilla Boleviensis.

Ricordiamo che le piante presenti su mercato sono ibridi di queste varietà originarie del Sud America.

La Mandevilla per amabilis o amoenia “Alice du Pont” ha la foglia rugosa e grande. Portamento rampicante.

La Mandevilla a differenza della dipladenia tollera meno il freddo. In inverno vanno riparate

I colori della frutta e delle verdure

Frutta e Ortaggi alleati della nostra salute

La frutta e le verdure nei loro bellissimi colori posseggono proprietà importanti per il nostro organismo.

I Polifenoli e Flavonoidi conferiscono alla frutta e alla verdura colori vivaci e invitanti. Le diverse colorazioni possono essere raggruppate in 5 categorie: rosso, verde, bianco, giallo/arancio e blu/viola. Ogni colore corrisponde a sostanze specifiche ad azione protettiva.

BLU/VIOLA (antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio, e magnesio): melanzane, radicchio, fichi, frutti di bosco (lamponi, mirtilli, more, ribes) , prugne, uva nera.
VERDE (clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina): asparagi, agretti, basilico, bieta, broccoli, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, carciofi, cetrioli, cicoria, cime di rapa, indivia, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, kiwi, uva bianca,.
BIANCO (polifenoli, flavonoidi, composti solforati in cipolla e aglio, potassio, vitamina C, selenio nei funghi): aglio, cipolla, cavolfiore, finocchio, funghi, mele, pere, porri, sedano.
GIALLO/ARANCIO (flavonoidi, carotenoidi, vitamina C): loti, arance, clementine, limoni, mandarini, pompelmi, nettarine, pesche, albicocche, carote, peperoni, meloni, zucche.
ROSSO (licopene, antocianine): angurie, barbabietole, rape pomodori, peperoni, arance rosse, ciliegie, fragole.

Novità Primavera

Benvenuta Primavera!

Con l’arrivo della primavera e l’aumento delle temperature, al Vivaio Menzani sono arrivati nuovi fiori mentre continua ad arrivare l’orto, praticamente tutte le settimane.

Nel ricordarvi che continuiamo a effettuare le consegne a domicilio, vi presentiamo le novità!

Restiamo Uniti!

Ricordiamo di dare un’occhiata anche agli Agrumi di Oscar Tintori e le Piante aromatiche!

Novità del mese – piante e fiori a domicilio

Siamo qui per aggiornarti sui nuovi arrivi e sulle novità di Marzo del Vivaio Menzani.

Per saperne di più riguardo la Consegna a Domicilio, leggi l’articolo continuiamo con la Consegna a domicilio in tempo di COVID-19.

Primule

Viole

Lewisia

Calla

Bellis e Spring Mix (Bellis + Miosothis o non ti scordar di me + viole)

Aromatiche (rosmarino, santoreggia, lavanda, salvia, Borragine, menta,…)

Agrumi di Oscar Tintori